All Title Author
Keywords Abstract

Nómadas  2011 

LA RIBELLIONE COME ATTO CREATIVO. IL POTERE DEL DIRITTO E DELLE STRUTTURE NELLA TEORIA DEI SISTEMI DI NIKLAS LUHMANN

Full-Text   Cite this paper   Add to My Lib

Abstract:

Definendo l'uomo come ambiente del sistema sociale, Luhmann ha determinato una rivoluzione epistemologica che ha provocato e continua a provocare ampie critiche da parte del pensiero sociologico tradizionale. Attuando un'analisi priva di pregiudizi umanistici, è possibile, però, vedere nella teoria dei sistemi di Luhmann una sconvolgente modernità. Ed è possibile vedere come il controllo esercitato dal diritto non sia altro che un controllo operante in ogni sistema sociale, in ogni tipo di relazione umana, tant'è che the control's control is the system. Per ribellarsi, quindi, non è sufficiente opporsi al potere o al diritto, ma pensare nuove strutture: rendersi creativi o diabolici, rischiando di essere espulsi da questo mai raggiunto paradiso terrestre che non prevede altri creatori. By defining man as environment (of the social system), Luhmann produced an epistemological revolution that has caused and continues to provoke widespread criticism from the traditional sociological thought. Carrying out an analysis without prejudice, it is possible, however, to see a shocking modernity in Luhmann's systems theory. And it is possible to see that the control exercised by the law is just playing a control that takes place in any social system, in every kind of human relationship, such that the control's control is the system. And so, to rebel is not sufficient to fight the power or the law, but to think of new structures: to become creatives or devils, assuming the risk of being expelled from this (never reached) paradise on earth that does not include other creators.

Full-Text

comments powered by Disqus