oalib
Search Results: 1 - 10 of 100 matches for " "
All listed articles are free for downloading (OA Articles)
Page 1 /100
Display every page Item
IV Convegno Internet Document Delivery: NILDE nel contesto delle trattative consortili per l’acquisizione delle risorse elettroniche
Marta Plebani
Bollettino del CILEA , 2006, DOI: 10.1472/bc.v102i0.1266
Abstract: Questo articolo è un resoconto del IV Convegno sull’Internet Document Delivery, tenutosi a Napoli il 18-19 maggio 2006. Argomento del convegno il servizio NILDE, fornito agli enti accademici italiani per il prestito interbibliotecario automatizzato. Dal punto di vista del CILEA, un’opportunità per migliorare la contrattazione dei consorzi italiani con gli editori di risorse elettroniche, studiando la clausola contrattuale che permette l’utilizzo di software specifici per l’Inter Library Loan. This article tells about the IV Internet Document Delivery Conference, held in Naples on May 18th and 19th 2006. Main topic of the conference is the analysis and cooperative development of the NILDE service, used by many Italian academic institutions for Interlibrary Loan. From the CILEA consortium perspective, the conference is an opportunity to evaluate the legal clauses within agreements signed with electronic content publishers regarding use of specific sofwares for Inter Library Loan.
Misurazione delle risorse elettroniche in biblioteca E-resources measurement in libraries
Ilaria Fava
JLIS.it , 2011, DOI: 10.4403/jlis.it-4759
Abstract: The article aims at presenting a review of standards and current international initiatives on academic libraries evaluation and assessment, with the analysis of indicators related to electronic resources measurement. On electronic resources there are given some definition useful to understand both indicators and measures. The review of the international literature show that the emergent tendency is to collect and evaluate quantitative data related to the "health" of academic libraries together with qualitative data on services offered to library users. L'articolo si propone di illustrare gli standard e le iniziative internazionali sulla valutazione delle biblioteche accademiche, con l’analisi degli indicatori che riguardano in modo più approfondito le risorse elettroniche. Sulle risorse elettroniche, inoltre, vengono fornite una serie di definizioni utili a comprendere le misure richieste. L’analisi della letteratura internazionale fa emergere una tendenza alla raccolta e alla valutazione non solo di dati puramente quantitativi sulla “salute” delle biblioteche accademiche, ma anche di dati sulla qualità dell’offerta di servizi agli utenti.
Use and Awareness of Electronic Information Sources at IIT Roorkee, India: A Case Study Consapevolezza d'uso delle risorse elettroniche presso IIT Roorkee, India: un caso di studio
Sunil Tyagi
JLIS.it , 2011, DOI: 10.4403/jlis.it-4586
Abstract: Attraverso un questionario si studia il livello di conoscenza, da parte di soggetti quali insegnanti, ricercatori e studenti, degli Electronic Information Services (EIS) della biblioteca dell'Indian Institute of Technology di Rookee. L'India ha infatti visto un crescente interesse verso le risorse elettroniche in biblioteca, culminato nella creazione nel 2002 dell'Indian National Digital Library in Science and Technology (INDEST) Consortium. I questionari si occupano del tipo di risorse elettroniche usate dagli utenti, dell'impatto di esse sul materiale a stampa, del tipo di uso, del metodo utilizzato per la loro ricerca, degli ostacoli incontrati e della frequenza di consultazione. I risultati della ricerca mostrano un forte incremento nell'uso delle riviste online e una generale soddisfazione degli utenti verso l'offerta della biblioteca. Inoltre, le risposte ai questionari hanno evidenziato nella percezione degli utenti un incremento della considerazione delle risorse elettroniche rispetto a quelle a stampa. Le raccomandazioni per il futuro suggeriscono: politiche di abbonamento a risorse elettroniche che tengano conto delle priorità degli utenti, sviluppo di programmi didattici e di orientamento, aumento della qualità dei mezzi (Software e Hardware) per l'utilizzo delle risorse elettroniche e un incremento di strumenti del Web 2.0 (Blog, RSS feed, ecc.) ai fini della promozione di quest'ambito della biblioteca. Lo studio dovrebbe inoltre essere esteso ad un campione più vasto e ad altre Università e organizzazioni, al fine di identificare più specificamente gli ostacoli al consapevole utilizzo delle risorse elettroniche e i possibili mezzi per incoraggiare gli utenti a sfruttare le piene potenzialità del sistema. While a large number of studies have measured the use of electronic journals and databases and have surveyed users, few studies have involved IIT Roorkee in their study. The present study tried to know the user awareness and perceptions of EIS.The survey conducted mesures use of online journals and the databases by the under graduate, postgraduate students, research scholars and faculty members of IIT Roorkee. To conduct the survey a total of 300 questionnaires were distributed to the selected sample for the year 2010-11; 283 valid samples were collected and analyzed. The result showed a growing interest in EIS among the users at IIT Roorkee, India. The survey showed that majority of respondents marked that library possessed useful online journals and databases. Awareness among the users about the availability of EIS was found highly satisf
ICOLC 2006: SUSHI un nuovo strumento per la misurazione delle risorse elettroniche
Domenico Dellisanti
Bollettino del CILEA , 2007, DOI: 10.1472/bc.v105i0.1321
Abstract: Relazione sulla sessione delle statistiche d'uso all'interno del convegno ICOLC 2006 (Roma, ottobre). Report about usage statistics of the ICOLC 2006 meeting (Roma, october).
Il progetto consortile SFX - MetaLib per l'integrazione delle risorse elettroniche. La soluzione applicata all'Università degli Studi di Brescia.
Silvia Corbetta
Bollettino del CILEA , 2003, DOI: 10.1472/bc.v90inovembre.854
Abstract: La gestione del progetto SFX-MetaLib sviluppata nella logica consortile del CILEA. Attività svolte durante la messa in opera, gestione delle risorse e definizione degli obiettivi.
Le tesi di dottorato elettroniche in Europa
Susanna Mornati
Bollettino del CILEA , 2006, DOI: 10.1472/bc.v102i0.1270
Abstract: Nel gennaio 2006 si è tenuto ad Amsterdam un workshop europeo dedicato alle tesi di dottorato in formato elettronico. Il trattamento delle tesi di dottorato nel nostro continente si è rivelato molto diversificato. Solo in rari casi le tesi elettroniche vengono raccolte sistematicamente. Problemi di conservazione e di diritto d’autore, di formati e di interoperabilità non hanno ancora trovato soluzione. In seguito al workshop si è tuttavia costituito un gruppo di lavoro che potrebbe accogliere una rappresentanza italiana per partecipare a progetti europei che contribuiscano a migliorare la visibilità della ricerca italiana. A workshop on electronic PhD dissertations was held in January 2006 in Amsterdam.The results revealed that each country has different policies and practices, but there is scarcely any national agreement on collection and treatment of dissertations. Other important issues were also addressed by the debate: preservation, intellectual property, formats, interoperability, that have no solutions yet. Following the workshop, a working group has been constituted that could include Italian representatives for participation to European projects, with the aim of enhancing the visibility of Italian research outputs.
Nuovi parametri nelle analisi statistiche di accesso alle risorse elettroniche digitali
Domenico Dellisanti,Antonio Balducci
Bollettino del CILEA , 2005, DOI: 10.1472/bc.v95idicembre.1160
Abstract: Nell’ambito del consueto appuntamento annuale con Bibliocom, rassegna delle professioni, dei prodotti e dei servizi per la gestione dell’informazione e della conoscenza, svoltosi a Roma dal 27 al 29 ottobre, si è tenuto un seminario organizzato dal CASPUR,"La biblioteca digitale: statistiche d’uso. Studi ed esperienze a confronto". Il CILEA, all’interno dello stesso, ha presentato uno studio su nuovi parametri da utilizzarsi nelle analisi statistiche di accesso alle risorse elettroniche.
Nuovi servizi a valore aggiunto per riviste elettroniche di studi classici New Value-Added Services for Electronic Journals in Classics
Matteo Romanello
JLIS.it , 2011, DOI: 10.4403/jlis.it-4603
Abstract: E-journals are undoubtedly less widespread in the Humanities than in the Scientific, Technical and Medical (STM) field. This is not just because of a lag in Humanities journals' development, but also because of the different extent at what electronic publishing technologies fit respectively the different nature and requirements of disciplines. The wide range of functionalities and services that can be offered online in addition to the print copy of a journal is one of the most important differences between paper-based and electronic publishing. Value Added Services (VAS) represent also a key aspect to be leveraged in the development of a sustainable business model for open access journals. VAS need to be though carefully. To provide them comes at a cost and it is a process that can just partly be automated. The paper aims at designing a new model for Classics e-journals specifically tailored on classicists' needs, identifying a set of functionalities that may be provided by e-journals on the basis of a deep understanding of the field and of recent user studies. The implementation of such functionalities and the automatisation of the process needed to enable them are then discussed in detail. Le riviste elettroniche sono decisamente meno diffuse in ambito umanistico piuttosto che scientifico, non tanto per un ritardo delle discipline umanistiche in questo senso quanto per la diversa rispondenza del medium alla disciplina stessa. La vasta gamma di funzionalità e servizi che possono essere offerti online in aggiunta alla copia stampata di una rivista costituisce una delle più importanti differenze tra l'editoria tradizionale e quella elettronica. L'attuale offerta ed i futuri sviluppi delle riviste nell'ambito delle scienze umane sono analizzati attraverso i dati raccolti con un sondaggio sulle caratteristiche di una rivista elettronica, del tipo di diritti impiegati, degli strumenti elettronici usati nel lavoro editoriale e degli elementi che ne ostacolano la diffusione. Ne risulta una realtà ancora legata alla pubblicazione a stampa; nel caso di esistenza di riviste elettroniche, la presenza di una forma non innovativa, che ricalca piuttosto la forma tradizionale. Inoltre, sono stati rilevati pregiudizi sulla qualità delle risorse elettroniche, sull'accuratezza degli articoli, sulla loro persistenza e reperibilità on-line, e dubbi sui diritti d'autore. Nonostante i timori degli editori, l'editoria on-line può tuttavia divenire un fertile campo in cui l'accesso libero si sposa con la nascita di funzionalità aggiuntive. I servizi a valore aggiunto possono
La trasformazione strisciante delle istituzioni  [cached]
Stefano Ceccanti
Scienza & Politica : per una Storia delle Dottrine , 2003, DOI: 10.6092/issn.1825-9618/2862
Abstract: La trasformazione strisciante delle istituzioni
Convegno ICOLC 2004: I consorzi europei oltre i semplici gruppi d’acquisto
Silvia Corbetta,Marta Plebani
Bollettino del CILEA , 2005, DOI: 10.1472/bc.v95idicembre.1162
Abstract: Barcellona, Convegno ICOLC 2004: rapporto dettagliato delle tematiche consortili legate alle biblioteche digitali.
Page 1 /100
Display every page Item


Home
Copyright © 2008-2017 Open Access Library. All rights reserved.